Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

mercoledì 30 novembre 2011

Felicità è.......

Si sa , l'ho già detto altre volte, in cucina mi piace sperimentare e provare e azzardare.....cosi dovendo utilizzare la farina di castagne per partecipare ad un contest particolare e moooooolto invitante , sia per la rivista sponsorizzante sia per l'invito a Lucca dove alcune fortunate foodblogger venivano invitate a partecipare, ho creato una ricettina niente male , per lo meno per chi l'ha assaggiata e che trovate qua....
http://saporiinconcerto.blogspot.com/2011/11/cestini-di-frolla-alle-castagne.html
Mi piaceva l'idea di ritornare a Lucca , perchè quando ci sono stata un po' di tempo fa mi ha affascinata ! Quindi perchè non tentare la sorte ?
Bè , per farla breve , non sono stata estratta per partecipare a Lucca , la mia ricetta non ha vinto nessun premio ma sono contenta lo stesso perchè è stata comunque pubblicata insieme a tante altre ricette davvero strepitose su :


http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=3781

quindi come si fa a non gioire ????

Risotto Fiordilimone

Chi segue il mio blog si sarà accorto che ho una certa propensione a partecipare ad ogni contest che incontro sul mio cammino vero?! Bè , il mio blog l'ho creato per questo , uno spazio tutto mio dove dare sfogo alla mia creatività e golosità e condividere con chi vuole questi momenti culinari . Se ci riesco e se mi interessa comunque il tema partecipo a tutti. Non mi importa se vinco o meno....opsss... forse dire questo mentre partecipo ad un contest non è una mossa astuta ma...sono sincera e io partecipo perchè mi diverto un sacco e ammiro tutte le ricette che vi partecipano . Ad essere ancora piu' sincera , tutta questa  " contest frenesia " mi è scattata quando ho vinto il mio primo contest , e ovviamente ero felicissima . A volte mi accorgo della scadenza di un contest proprio quando ormai mancano manciate di ore alla sua chiusura e allora , se il regolamento lo permette , partecipo con  ricette già postate , anche se non è che mi piaccia tanto ma almeno mi faccio anche conoscere ! E volete sapere una cosa??? Oggi è successo proprio cosi !!! Mi sono accorta alle cinque che questo contest scade oggi e non valgono ricette già postate e allora che fare??? Mi piaceva troppo questo tema ! Come una forsennata mi precipito in cucina , la mia mente pensa a cosa posso preparare , apro la dispensa....uè ,  sembra quasi che abbia preso tutti gli ingredienti per creare una ricetta ! E mi viene da ridere ! Cosi' alle cinque e dieci minuti comincio a cucinare quella che sarà la ricetta piu' velocemente ideata e creata per un contest !! E assaggiarla subito finita, bè , ho quasi fatto una merenda un po' , come dire....alternativa !!! Vi garantisco che era veramente buono!!!

Ingredienti
( per 1 porzione )
50 gr riso Carnaroli
1/2 cipolla
porro q.b.
olio extravergine di oliva
vino bianco q.b.
brodo vegetale q.b.
1 limone
1 cucchiaio di marmellata Fior di Frutta al Limone

Esecuzione
Preparate del brodo vegetale con acqua e dado . Stufate la cipolla tagliata sottilissima con un filo di olio extravergine . Aggiungete il riso e fate tostare . Versate 1/2 bicchiere di vino bianco e sfumate . Aggiungete un mestolo di brodo che andrete ad aggiungere man mano che viene assorbito .
Nel frattempo tagliate sottilissimo il porro e stufate le rondelle (una manciata) con un cucchiaio di acqua e uno di zucchero . Quando saranno un po' caramellati spegnete il fuoco .
Terminata la cottura , circa 20 minuti , spegnete e aggiungete un cucchiaio di marmellata Fior di Frutta al Limone . Mescolate e impiattate grattugiando un po' di buccia di limone e il porro caramellato .




con questa ricetta partecipo al contest di


lunedì 28 novembre 2011

La finestra sul cortile.....

No , non è il film di Hitchock . Oggi fornelli spenti.....voglio portarvi con queste fotografie , in istanti catturati da un semplice click che ha racchiuso tutta la bellezza  che è impossibile descrivere con le parole. Solo il piu' bravo tra i pittori forse riuscirebbe a trasferire sulla tela questo miracolo della natura . Forse il piu' bravo tra i poeti riuscirebbe a tramutare in versi  le emozioni che il cuore prova . E il piu' bravo tra i musicisti riuscirebbe a comporre una melodia che arriva dal cuore al cuore .....
Questo concerto di colori , suoni , emozioni è per tutti voi . Dalle finestre di casa mia uno spettacolo irripetibile.....silenzio , lo spettacolo inizia.......









Al primo sguardo potrebbero sembrare uguali. Impercettibilmente sono diverse.Il lento passare del tempo e il lento mutare delle forme e dei colori le rendono uno spettacolo unico.
Che lascia a bocca aperta per la bellezza
E scopro che anche DA una stanza, la mia stanza, si puo' vivere un magnifico cielo....














con queste foto partecipo al contest
http://cappuccinoandcornetto.blogspot.com/2011/10/oltre-il-vetro-il-candy.html

venerdì 25 novembre 2011

Quintetto goloso

Ogni momento è buono per gustare un dolcetto al cioccolato. Da soli o in compagnia , per gratificarci dopo una giornata particolarmente difficile , perchè abbiamo un calo di zuccheri (ahahah) , o perchè semplicemente ne abbiamo voglia......pericolosi perchè uno tira l'altro. Ma che soddisfazione vero??

Ingredienti
1 tavoletta di cioccolato fondente
1 tavoletta di cioccolato bianco
1 tavoletta di cioccolato al latte
panna da montare q.b.
noci , granella di nocciola q.b.
Esecuzione
Sciogliete a bagno maria in contenitori differenti i tre tipi di cioccolato aggiungendo due cucchiai di panna in ognuno. Riempite per metà degli stampini , aggiungete a piacere la ciliegia , un gheriglio di noce , un cucchiaio di crema di cioccolato all'amaretto , la granella di nocciola e riempite fino all'orlo con il restante cioccolato .
Riponete in frigorifero fino a quando si sarä solidificato.......


Puo' essere un'idea regalo per amici golosi , serviti in un piatto quadrato fondo in foglia di palma Ecobioshopping chiuso con un bel fiocco o semplicemente per accompagnare un caffè con amici
con questa ricetta partecipo al contest

lunedì 21 novembre 2011

Cestini di frolla alle castagne

Autunno. Castagne. Eccomi alle prese con un dolce che non sia il buonissimo castagnaccio che tutti adorano in casa mia...E' la prima volta che utlizzo la farina di castagne per fare una crostata , e devo dire che sono rimasta veramente contenta del risultato ottenuto!! Buonissima , morbida quanto basta , il gusto delle castagne che si sposa benissimo con il morbido delle due creme con le quali ho riempito questi cestini. Creme che all'interno nascondono una piacevole sorpresa , che fuori non si vede o è solo "suggerita"...giusto per creare di piu' l'effetto sorpresa! Bene...non mi resta che lasciarvi gli ingredienti per questo gustosissimo dessert.....
Ingredienti
300 gr farina di castagne
150 gr zucchero
    2 uova intere
    2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    1 limone
    1 cucchiaio di farina bianca
    1 cucchiaino di lievito per dolci
sale q.b.
  
   3 cucchiai di cacao amaro in polvere
   3 cucchiai di farina
   3 bicchieri di latte
granella di mandorle , noci q.b.

    3 tuorli
250 ml latte
100 gr zucchero
  30 gr farina bianca
    1 bacello di vaniglia
marron glacès q.b.
 
Esecuzione
In un contenitore sbattete le uova con lo zucchero. Aggiungete le due farine alle quali avrete aggiunto il lievito , la scorza del limone grattugiata , l'olio e un pizzico di sale . Lavorate velocemente l'impasto e formate una palla che lascerete riposare per 30 minuti in frigorifero , coperta con pellicola da cucina .
Nel frattempo preparate le creme .
Mescolate il cacao amaro con lo zucchero . Aggiungete la farina , mescolate e poco alla volta aggiungete il latte , facendo attenzione a non formare grumi . Fate addensare la crema a fuoco lento . Lasciatela raffreddare leggermente e aggiungete qualche cucchiaio di granella di mandorle .
Scaldate un poco di latte e aggiungete il bacello di vaniglia . Lasciatelo per una decina di minuti e poi toglietelo . Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e bianco . Aggiungete poco alla volta la farina mescolando bene per togliere gli eventuali grumi .  Aggiungete pian piano il latte e mescolate . Fate addensare la crema a fuoco dolce e lasciatela poi raffreddare leggermente .  Una volta intiepidita aggiungete i marron glacè tagliati a pezzettini piccoli.
Togliete la frolla dal frigorifero e stendetela con il mattarello su di un piano leggermente infarinato fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile . Rivestite delle formine o stampi a vostro piacimento ( imburrate e infarinate se non sono di silicone ) e mettete a cuocere in forno a 180° per 20 minuti.

Lasciate raffreddare e riempire poi i cestini con le creme precedentemente preparate .
Decorare a piacere come nella fotografia o servitele semplicemente cosi...anche perchè la sorpresa è all'interno !

con questa ricetta partecipo al contest
http://www.ildesco.eu/2011/food-contest/   http://www.lacucinaitaliana.it/

con questa ricetta partecipo al contest

http://batuffolando.blogspot.com/2011/11/il-mio-1-contest-dallantipasto-al-dolce.html

sabato 19 novembre 2011

Melanzana ripiena

Melanzane che passione! Non si finisce mai di inventare nuovi piatti , di ripieni e combinazioni. Talmente semplice che non mi dilungo.....

Ingredienti
     1 melanzana tonda
     1 melanzana lunga
100 gr prosciutto cotto
200 gr mozzarella
sale grosso , basilico , pepe nero Tec-Al  q.b.

Esecuzione
Tagliate le melanzane a fette non troppo sottili e mettetele in uno scolapasta alternandole con un pizzico di slae grosso , affinchè perdano il liquido amarognolo , per almeno mezz'ora.
Sciacquatele e mettetele in una ciotola con un filo di olio extravergine di oliva e una macinata di pepe . Fatele grigliare da entrambi i lati in una bistecchiera .
Tagliate la mozzarella a dadini. In pirofile da soufflè sistemate tre fette di melanzane lunghe che lascerete strabordare  e sul fondo una fettina tonda di melanzana . Aggiungete una fetta di mozzarella , un po' di prosciutto cotto e un cucchiaio di salsa di pomodoro .
Continuate fino a quando avrete raggiunto il bordo della pirofila , alternando gli ingredienti .


Chiudete sovrapponendo le fette di melanzana l'una all'altra....

Infornate per 15 minuti a 180° , il tempo necessario per far sciogliere la mozzarella . Impiattate e guranite a piacere con un cucchiaino di salsa di pomodoro e foglie di basilico

con questa ricetta partecipo al contest



Minestrone di verdure

Ripropongo questo piatto che nella mia cucina è ricorrente in tutte le stagioni . Nella piramide alimentare la verdura e la frutta occupano un posto veramente importante. Tutti dovremmo abituarci ad assumerle regolarmente tutti i giorni . E' talmente bella , colorata , gustosa e facile da cucinare e proporre che non dovrebbe essere un problema ! Con un po' di fantasia invogliamo i nostri bambini e non , a mangiarla regolarmente . E la mia proposta è un semplicissimo ma sanissimo minestrone di verdure Ma non quelle surgelate , ma il minestrone "vero" . Magari per mancanza di tempo uno non lo prepara quasi mai e si affida alle buste dell'ultimo momento , che per carità saranno anche buone , ma volete mettere la soddisfazione e il profumo delle verdure appena colte e preparate al momento ? Ovviamente non tutti hanno l'orto e acquistano quello che occorre al supermercato , come faccio ad esempio . Ma d'estate ne approfitto , quando sono in montagna , a preparare dei deliziosi minestroni con le verdure dell'orto di mia mamma ed è una vera delizia tagliare le verdure fresche che sprigionano tutto il loro profumo . Anche da piccola mia mamma lo cucinava sempre quindi non è stato mai un problema per me cucinarlo per mia figlia . E mi ricordo che quando lo mangiavamo c'era la gara a chi trovava nel piatto fumante un pezzetto di crosta di parmigiano ammorbidita dopo la cottura nel brodo . Ed era davvero come un premio !
Accompagnato con del riso o della pasta di piccolo formato oppure passato per chi storce il naso nel vedere le verdure a pezzettoni e servito con dei crostini . Impossibile non innamorarsi di questo piato !
Certo la fotografia non è da "urlo" .  Questo piatto è semplice ma tutta la ricchezza la trasmette nei profumi e nel calore dei ricordi di un piatto che mi riporta alla mia infanzia . E le vecchie e buone tradizioni del mangiare sano non si perdono mai.
Ingredienti
per 4 persone
2 carote
2 zucchine
2 patate
1 cipolla
1 porro
1 gamba di sedano
 fagioli borlotti q.b. (dipende dai gusti )
Sale Kala Namar Indiano viola di Tec-Al q.b.
50 gr riso a testa
olio extravergine di oliva Dante q.b.
1 dado vegetale
crosta di formaggio grana

Esecuzione
Mettete in ammollo i fagioli borlotti la sera prima . Tagliate a pezzetti della stessa dimensione le verdure . Mettete a bollire 1 lt e 1/2 di acqua con il dado vegetale e un pizzico di sale . Versate le verdure , i fagioli e la crosta di formaggio grana a pezzetti e lasciate cuocere per 30 minuti . Aggiungete il riso e fate cuocere per altri 15/20 minuti .
Servite aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva a crudo.
Con questa ricetta partecipo al contest
http://www.sorelleinpentola.com/2011/10/scopriti-bravissima-in-cucina-con-il.html